Cosa significa che la velocità indicata è frutto di una stima?

La velocità esposta è frutto di una stima basata sulla distanza tra l'indirizzo cercato e l'elemento di rete di competenza. Statisticamente questo valore risulta accurato in oltre il 90% dei casi.
La velocità effettiva della tua linea dipende anche da altri fattori indipendenti dall'operatore, come le performance del computer in uso, il tempo di risposta del sito Web che stai visitando, la qualità della connessione Wi-Fi, la qualità del doppino telefonico di rame, la presenza di interferenze elettromagnetiche esterne.

Tecnologia ADSL

La tecnologia ADSL è caratterizzata dalla larghezza di banda asimmetrica, maggiore in download e minore in upload, ed utilizza il normale doppino telefonico che collega le singole utenze alla centrale dell’operatore. Le prestazioni del collegamento ADSL dipendono principalmente da fattori quali la distanza dalla centrale telefonica e la qualità dei cavi.

Tecnologia SHDSL

La tecnologia SHDSL garantisce la stessa velocità di traffico dati sia in download che in upload, con tagli che possono raggiungere anche i 10Mb/s. Anche in questo caso viene utilizzato il normale doppino telefonico per il collegamento tra la sede cliente e la centrale dell'operatore, ma il degrado prestazionale è meno soggetto alla distanza del cavo in rame rispetto alla tecnologia ADSL.

Tecnologia FTTC/VDSL

La tecnologia FTTC/VDSL si riferisce a quei collegamenti nei quali la Fibra Ottica, partendo dalla centrale, arriva fino alla centralina di prossimità, il cabinet, conservando quindi il doppino di rame per coprire soltanto l'ultimo tratto che va dal cabinet stesso alla sede cliente.

La copertura capillare del territorio con armadi stradali assicura una lunghezza media del doppino in rame di circa 250 metri.

A differenza dalla connettività FTTH, la lunghezza della linea in rame influisce sulla performance della connessione: più corto è il filo di rame tra il cabinet e la sede cliente tanto maggiore è la velocità che il cliente può raggiungere. Non solo. Le prestazioni medie di un cliente FTTC risentono degli effetti delle interferenze elettromagnetiche provocate dai doppini degli altri clienti collegati allo stesso cabinet. Questo fenomeno, chiamato “diafonia”, degrada leggermente le performance teoriche.

Tecnologia FTTH

La tecnologia FTTH si riferisce a quei collegamenti in cui la Fibra Ottica copre l'intera tratta, partendo dalla centrale ed arrivando fino alla sede cliente. Questo garantisce le massime performance, in quanto tutta la rete dalla centrale alla sede del cliente è realizzata con cavi in fibra ottica.

Il vantaggio del cavo in fibra ottica sino alla sede del cliente rispetto a quello in rame, è legato al fatto che la rete ottica offre la possibilità di trasportare molte più informazioni dei tradizionali cavi in rame permettendo al cliente di raggiungere velocità di navigazione più elevate. Inoltre le prestazioni delle connettività in fibra ottica sono immuni da ogni tipo di interferenza e da ogni evento atmosferico, non risentendo nemmeno della distanza tra la sede del cliente e la centrale o dal numero di clienti collegati alla stessa.

La rete in fibra ottica tra centrale e abitazione è totalmente passiva (esente quindi da interruzioni di alimentazione) e pronta a supportare tutte le future evoluzioni tecnologiche con bande sino a 40GB/s.

Tecnologia RADIO

La tecnologia RADIO si riferisce a quei collegamenti in cui la Fibra Ottica arriva fino al ripetitore Radio (o BTS), utilizzando quindi un segnale in radiofrequenza per coprire il tratto tra il ripetitore e la sede cliente. Per permettere il collegamento è necessario l'installazione di una apposita antenna (simile ad una parabola TV) presso la sede cliente, solitamente sul tetto.

Fattori che limitano la velocità delle connessioni

Esistono alcuni fattori che possono inficiare notevolmente nelle prestazioni del collegamento alla rete nel caso il mezzo trasmissivo sia basato su rete in rame (tecnologie ADSL, SHDSL, FTTC/VDSL) o radio.

Fattori fisiologici della rete in rame

  • Distanza dal cabinet: la performance della sezione di rete in rame è fortemente condizionata dalla distanza del cliente dal Cabinet
  • Diafonia: il disturbo generato dalla coesistenza di clienti sullo stesso fascio di doppini è proporzionale al numero di clienti attivato e riduce irreversibilmente le prestazioni con l’aumento dei clienti stessi.

Fattori contingenti della rete in rame

  • Obsolescenza del doppino in rame. La qualità del doppino in rame è condizionata da diversi fattori esterni:
    • Derivazioni del doppino al cabinet;
    • Impianto telefonico del cliente non sezionato (filtri, prolunghe per telefoni/fax);
    • Contatti intermittenti (domestici o al cabinet);
    • Ossidazione del rame;
    • Condizioni meteo avverse, i doppini di rame con scarso isolamento risentono maggiormente degli effetti dell’umidità;
  • Rumori impulsivi
    • Presenza di cantieri in prossimità dei cabinet stradali;
    • Interferenze elettromagnetiche prodotte da dispositivi domestici (lampade elettriche, interruttori luce, elettrodomestici, etc.).

Fattori fisiologici della rete radio

  • Distanza dal ripetitore: la performance degrada di conseguenza all'aumentare della distanza del cliente dal ripetitore Radio. Questo degrado è comunque molto meno accentuato rispetto alla rete in rame.
  • Visibilità ottica: l'assenza di visibilità ottica diretta tra il ripetitore e la sede cliente finale può degradare sensibilmente le prestazioni del collegamento, fino a renderlo instabile.

Fattori limitanti relativi alla connettività del cliente

  • Limiti dell’Hardware e Software dei dispositivi del cliente: caratteristiche hardware del dispositivo in uso possono non essere adeguate alle prestazioni richieste dalla connettività in fibra (ad es. elevate velocità possono essere raggiunte solo da dispositivi di ultima generazione)
  • Il cliente utilizza in parallelo alla navigazione programmi ad alto impegno di risorse di rete
  • Limiti della rete locale wireless (Wi-Fi)
  • Concorrenza sullo stesso canale radio di più device wifi attivi
  • Device wifi non compatibili ai più recenti standard (es: wifi-n, wifi-ac)
  • Elevata distanza tra il modem ed il dispositivo o presenza di ostacoli tra i due
  • Interferenza radio dovuta alla presenza di altri modem WIFI nelle vicinanze o dispositivi che irradiano sulle stesse frequenze (bluetooth, sensori di allarme, micro-onde, baby monitor…)

Relativamente alla tecnologia FTTH, invece, non vi sono limitazioni intrinseche dettate dal mezzo trasmissivo. Gli unici fattori che possono influenzare la velocità di navigazione sono principalmente riconducibili alla connettività del cliente, come sopra descritto.

  • No labels