Introduzione


Per proteggere le vostre vm (vmware) utilizzando l’appliance dedicata (e non l’agent di gestione da installare su OS windows) prima di tutto dovrete scaricarla dalla dashboard.

Effettuate il login con le vostre credenziali su backup.cloudfire.it.

Cliccate sull’icona utente in alto a destra ed entrate nella sezione Download.

Scaricate quindi “Virtual appliance (OVF)”.

Effettuate il deployment dell’OVF nella vostra infrastruttura vmware.

Guida passo-passo


Recatevi nella console della vm appena creata.

In questo caso la VM è stata collegata a una rete con DHCP.

In caso contrario impostare l’ip statico sull’interfaccia “eth0” cliccando su “Change…” nella relativa sezione.

Entrate nella sezione “vCenter/ESX(i)” , per specificare le credenziali del vostro endpoint, cliccando su “Change…”

Indicate l’ip dell’host/vcenter (o nome in caso di corretta risoluzione da parte del server DNS indicato durante la configurazione di rete); username es: root/Administrator@vsphere.local e la relativa password. Testate la connessione e chiudete con "OK".

Entrate quindi nella sezione “Management Server” cliccando “Change…” nella relativa sezione.

Qui cambiate “Local” in “Cloud” ed impostate l’indirizzo che raggiungete via web per effettuare l’accesso alla dashboard di Smart Backup: https://backup.cloudfire.it

Inserite quindi le vostre credenziali (utilizzate per la web dashboard) in “User name” e “Password”.

Confermate con “OK”.

A questo punto nella console web potrete vedere tutte le vm gestite dall’host o dal vCenter collegato precedentemente, a cui quindi potete applicare i backup job presenti o futuri, in cloud o su storage locali.

Scorrendo verso il basso nella console relativa alla vostra appliance potete specificare un nome macchina e la “Time zone”.

La sezione più bassa indica “LOCAL STORAGES”:

esiste la possibilità di aggiungere un disco all’appliance virtuale, a partire da un datastore della vostra infrastruttura, e vederlo come storage “locale” destinazione dei vostri backup.

Sommario


Articoli collegati

There is no content with the specified labels